Purificare l'aria in casa con la Domotica

L'inquinamento domestico è dovuto essenzialmente a 3 cose:
- Co2 (prodotto dalla combustione e dalla respirazione)
- Polveri sottili PM2,5
- VOC 

Per monitorare la qualità dell'aria consiglio:

1 - Foobot strumento utile a misurare Co2, PM2,5 e VOC, estremamente affidabile e si interfaccia con IFTTT

2 - Broadlink A1 (sensore di temperatura, luce, qualità dell'aria), molto valido per la misura della temperatura e della presenza di luce ma con poca sensibilità nel monitoraggio della qualità dell'aria

3 - Xiaomi Mi PM 2,5 detector permette un rapido colpo d'acchio sul particolato

4 - Monitor C02 

5 - Netatmo e Healthy Home Coach monitor C02, temperatura, interfacciabile con Tasker


Io li ho presi tutti :)


Per purificare l'aria esistono:

mezzi passivi che non determinano il ricambio dell'aria ed agistono con filtri e ionizzatori: riducono polveri sottili e VOC in minima parte.

 1 - Purificatore Dyson permette la liberazione dalle polveri sottili, ha filtro che dura 1 anno circa lavorando 12 ore al giorno. Comandabile tramite App, mostra anche il livello di qualità dell'aria ed è ultra affidabile. Mancando di casa per alcuni giorni il purificatore riduce il funzionamento a 3-5 minuti al giorno!

2- Purificatore Tervigo ed altri ionizzatori. Ionizza l'aria, le particelle cariche si legano alle polveri e le fanno precipitare.

- mezzi attivi che determinano il ricambio dell'aria: permettono di ridurre C02 e Voc. In caso di inquinamento ambientale (per esempio vedi il piemonte) possono determinare però un aumento di polveri sottili in casa.

1 - Aprire le finestre: il miglior modo per ridurre la C02 ma determina una dispersione termica 

2- VMC (ventilazione meccanica controllata): determina un ricambio dell'aria con recupero termico ma con una spesa economica non indifferente per un sistema centralizzato (5000 euro a salire)

3- Snap Elica: un sistema di VMC decentralizzata per migliorare la qualità in 1 unica stanza. Possono essere usati anche altri sistemi di VMC ma tutti determinano lavori strutturali con carotaggio del muro perimetrale

5- Ventilatore Vortice abbinato ad un sensore di particolato C Smoke così da permettere il ricambio dell'aria solo fino al valore desiderato



RIDURRE LA CO2 IN VERANDA

La CO2 (anidride carbonica) presente nell’aria viene misurata in % o in ppm (parts per million) ed è l'indicatore più importante della qualità dell'aria. In Germania viene fissato come valore limite per gli spazi abitativi lo 0,15% (1.500 ppm) di CO2. 



Per la veranda, dove c'è la caldaia ho optato l'aspirazione con ventilatore

1- Ventilatore Vortice 150/6" AR

• Modello per installazione a finestra/parete.Costruzione in resina plastica ABS resistente all’invecchiamento riconducibile all’esposizione al sole “UV resistant”.Diametro nominale 150 mm. Motore termicamente protetto, con albero montato su supporti a bronzine autolubrificanti, abbinato ad una girante elicoidale in materiale termoplastico con pale a profilo alare. Portata massima in estrazione: 235 m3/h Portata massima in ventilazione: 150 m3/h. Sicurezza e prestazioni certificate IMQ e IMQ PERFORMANCE. Controllabile in velocità mediante regolatore Vortice.



2- Sensore C Smoke per il controllo della concentrazione di inquinanti (fumo di sigaretta, odori, VOC) nell'aria: consente l'avvio automatico o la commutazione di velocità del prodotto abbinato quando la concentrazione di inquinanti eccede il valore preimpostato, selezionabile mediante trimmer esterno. Un timer consente il funzionamento dell'apparecchio per un tempo prefissato, impostabile in fase di installazione da 3 a 20 minuti, dopo che la qualità dell'aria è ritornata sopra la soglia prefissata. Alimentazione monofase 220-240 V / 50-60 Hz. Installazione a parete. Colore bianco. Carico massimo ammissibile: 3 A. Involucro per installazione a parete caratterizzato da protezione IP20..
3- Gruppo comandi per ventilatori Vortice. Installazione a parete e ad incasso in scatola elettrica standard UNI 505. Colore bianco. Alimentazione monofase 220-240 V / 50-60 Hz. Funzioni: On/Off/Auto (per l'asservimento del ventilatore a sensori ambientali esterni), Selezione velocità (5 alternative), Inversione del senso di rotazione (funzionamento in estrazione e in mandata), Ventilazione naturale (la ventola si arresta; le alette della griglia si aprono consentendo il ricambio d'aria in ambiente)


                                                        PURIFICAZIONE IN CASA

VOC
La sede dove principalmente si  formano VOC è la cucina, soprattutto durante la frittura e l'utilizzo del forno. 
Per la cucina ho optato per il sistema decentralizzato di VMC SNAP ELICA e sono in attesa del muratore che venga a farmi il carotaggio della parete. Il monitoraggio viene eseguito con il FOOBOT

PM2,5
La sede dove si formano e circolano maggiormente le POLVERI SOTTILI è il corridoio ed in generale la zona giorno. 
Qui ho optato per l'accoppiata Dyson + Tevigo.
 Il monitoraggio, oltre che con l'APP di Dyson, lo eseguo a vista con il PM2.5 detector della Xiaomi e con il monitor C02.
Dyson permette di impostare gli orari di funzionamento tramite App ed in questi orari regola automaticamente la velocità delle ventole per garantire la purificazione ottimale dell'aria. 
Lo ionizzatore Tevigo genera Ozono e quindi può essere utilizzato solo per un limite di ore al giorno ed areando il locale. Lo controllo tramite presa automatizzata Wemo e lavora nelle ore diurne.
In caso di allergie in famiglia consiglio l'utilizzo dei purificatori nelle zone notte.

CO2
Le sedi dove maggiormente la CO2 si accumula sono le camere da letto.
Qui la soluzione migliore è l'apertura delle finestre ma.... facciamo entrare in gioco la domotica.
 Il problema è aprire le finestre troppo o troppo poco! 
Se le apriamo poco l'aria non si libera dalla Co2, se le apriamo troppo disperdiamo tutto il calore.
I sensori Netatmo Healthy ci avvertono quando la Co2 si abbassa e quando anche la temperatura scende.
I valori si aggiornano ogni 10 minuti.
 Si utilizza Tasker per procedere e quindi consiglio di documentarsi con il software prima di procedere: 

                                     



 Se l'obiettivo è purificare "prima di ogni cosa" procediamo creando:
- un profilo con attivazione ogni 2 minuti della determinata azione da eseguire
- una azione in cui impostiamo Tasker in modo che riceva i dati dal modulo Netatmo 
Healthy interessato (tra parentesi viene indicato il modulo interessato)
- nella stessa azione impostiamo poi  un comando vocale o un sms di avvertimento 

Esempi:
SMS o messaggio vocale: "C02 bassa in camera, puoi chiudere le finestre"
If da impostare nell'azione desiderata 
%co2(1) < 1000

SMS o messaggio vocale: "C02 alta in casa, apri subito le finestre"
If da impostare nell'azione desiderata 
%co2(1) > 3000


 Lo smartphone o il tablet pronunciano la frase "C02 bassa in camera, puoi chiudere le finestre" oppure "C02 alta in casa, apri subito le finestre" a seconda dell'if scelto. 


Se l'obiettivo è non far abbassare tanto la temperatura basta settare l'azione:
- procediamo come prima ma cambiamo l'if
SMS o messaggio vocale: "Attenzione la temperatura si sta abbassando troppo in camera"
If da impostare nell'azione desiderata 
%temperature(1) < 19



Altri utilizzi:
- controllare direttamente aspiratori o ventilatori tramite Tasker e Netatmo
- controllare i purificatori con on/off meccanico tramite Tasker-Netatmo e l'interruttore Wemo
- controllare purificatori e ventilatori con comandi a infrarossi tramite Tasker-Netatmo e il Broadlink
















Tasker windows e EventGhost


   

Ci sono 2 modi per far interagire un Device Android con il computer con a bordo windows:

- usare autoremote per windows:  https://joaoapps.com/autoremote/windows/

- usare il programma EventGhost http://www.eventghost.net/

Autoremote per Windows è più facile da utilizzare ma l'ideatore Joaos non la sviluppa più.


Utilizziamo quindi EventGhost:


Tasker e Netatmo Weather e Healthy Home Coach

Finalmente sono riuscito ad integrare Netatmo in Tasker e poter ricevere i dati sulle temperatura in casa dalla nostra tanto amata App


                                  













Il plugin da utilizzare si chiama Autoweb e si può scaricare l'app dopo maver aderito al programma di tester qui e quindi procedere a scaricare il plug in  download it on Google Play.

Aperto il programma si importano i servizi web  (Browse Web Services) e si sceglie netatmo. Una volta entrati nel servizio importato (Your Web Services) seguiamo le istruzioni e copiamo il link indicato dentro al browser. Clicchiamo su invio ed otteniamo il Taken ((in parole povere sono i dati di accesso della pagina web personale) necessario ad autenticarsi. Copiamolo ed incolliamolo nell'app.. Fatto!

Adesso diamoci dentro a creare i profili
Ne mostro uno: temperatura in casa:

Nuova azione--> plug in -->
Autoweb


Web Service

   
Api

  
Io ne ho importate 2 precedentemente (Efergy engage per leggere i consumi di corrente). A Voi apparirà solo Netatmo


Scegli poi API Action e seleziona Get Station Data


Selezionare quindi Output --> Fields to Get


Selezionare quello che si vuole leggere: io ho scelto Temperatura della base


Clicchiamo Ok e torniamo indietro


Possiamo quindi eseguire una azione successiva in cui facciamo leggere al sintetizzatore vocale la temperatura.


NB: per i moduli esterni basta inserire tra parentesi il numero corrispondente del modulo

NEWS:
Anche i moduli healthy home coach possono comunicare con Tasker. Vedi il video su Youtube




Tasker e belkin wemo, radiofrequenza e IR tramite i comandi vocali

TASKER, BELKIN WEMO, PRESE E INTERRUTTORI A RADIOFREQUENZA, ELETTRODOMESTICI A INFRAROSSI: BENVENUTI NELL'ERA DELL'INTEGRAZIONE 
LA GUIDA DEFINITIVA ALLA DOMOTICA FAIDATE

Avere la possibilità di utilizzare lo smartphone per comandare tutte le prese e gli interruttori di casa, tramite widget o comandi vocali è possibile con android.
Andiamo con ordine.
Prima dobbiamo trovare dei trasmettitori wireless controllabili tramite internet.
Personalmente ne uso 2, solo per sicurezza che se uno dei 2 fallisce uso l'altro ottenendo così il rimpiazzo totale delle chiavi e dei telecomandi
.
BOXLINK
Il primo si chiama Boxlink S3, dotato di porta ethernet per una facile configurazione.

Il Boxlink può essere associato ad ulteriori estensioni a batterie per ampliarne la portata, dotate inoltre di misuratore della temperatura e dell'umidità 

L'App si chiama Geeklink ed è completamente personalizzabile, permettendo di inserire lo sfondo con le foto che vogliamo, di muovere i pulsanti e di creare anche delle scene per funzioni a ripetizione.

Esempi:


Pro:
- unità centrale cablata ethernet
- alta potenza del segnale a radiofrequenza
- App personalizzabile e stabile sia in wifi che 4g
- Per Android e IOS

Contro:
- non integrabile in Tasker
- relativamente lenta l'apertura dell'app
- assenza di widget e di comandi vocali



BROADLINK

Molti probabilmente conosceranno solo la broadlink per l'integrazione della domotica di casa ed in effetti, annullate le problematiche del'instabilità 4g del server esterno tramite un tablet dedicato ed plugin vari,  funziona alla perfezione. Ecco il sito originale: link.


Esiste la versione RMpro dotata di trasmettitore a radiofrequenza  (la versione 2017 integra anche la frequenza 433 Mhz) e di trasmettitori a infrarossi multidirezionali e la RM mini 3 dotata di trasmettitori solo a IR.
L'ideale sarebbe dotarsi dell'unità Pro al centro della casa e dei vari mini 3 nelle camere.
Non mi dilungo nell'illustrarvi l'app e-control e le sue funzioni. Passerei subito a pregi e difetti e all'integrazione vera e propria grazie a Tasker.

Pro:
- Costo basso
- integrazione a Tasker con possibilità di comandi vocali e di widget

Contro:
- server 4g instabile, risolvibile tramite Tasker, il plugin Autoremote ed un tablet/smartphone secondario sempre attivo a casa

Tasker ed i sui plug in

Vediamo come fare il sistema nel modo più affidabile e stabile. Avremo bisogno di:

1- Broadlink RM Pro 2017

2- Smartphone personale android con istallato

3- Un Tablet/smartphone vecchio (uso un android 4.0.3) da lasciare accesso in casa a schermo spento con istallati
- Tasker 
- Plugin Autoremote
Broadlink RMplugin per comandare le periferiche a RF e IR
- Wemo manager per comandare le luci e gli interruttori wemo


Funzionamento:

In WIFI lo smartphone può essere configurato per inviare direttamente i dati. In questo caso si configura Tasker con Profilo "AutoVoice" ed azione "RMplugin"
Profilo "Autovoice" --> Azione RMPlugin

In 3g invece dovremmo ricorrete a BYPASSARE il profilo di AUTOVOICE tramite AUTOREMOTE. Lo smartphone, tramite tasker ed autoremote invia un messaggio al tablet. 
Il tablet ricevuto il comando lo interpreta tramite tasker ed autoremote ed avvia l'azione corrispondente tramite il plugin RM o tramite "intent" per i prodotti Belkin. 
Analizziamo tutti i punti con esempi pratici

IN WIFI LO SMARTPHONE INVIA L'AZIONE DIRETTAMENTE TRAMITE I 2 PLUGIN

1- Apriamo Tasker ed andiamo ad Attività: premiamo il + ed aggiungiamo l'attività "Luce sala accendi"

2- Premiamo di nuovo il + e tra le azioni selezioniamo plugin e a sua volta selezioniamo RM plugin


3- Clicchiamo configurazione (matitina in alto a destra)







4- Siamo ora dentro al plugin RM: selezioniamo il device che invierà il codice IR o RF e selezioniamo un codice già presente. Se non fosse presente basta cliccare Learn new code e far apprendere e poi rinominare il nuovo codice



5- Clicchiamo il visto in alto a destra e poi nella schermata successiva torniamo indietro 2 volte fino ad arrivare alla schermata principale di Tasker


6- Andiamo a profili, "tasto +", selezioniamo "stato", plugin, Autovoice, Recognized, Configurazione, Commands, YES
7- Premere sul microfono e dettare i comandi che vogliamo utilizzare per accendere e spegnere la luce. Poi premiamo finished e la spunta in alto per uscire dal plugin. Torniamo indietro 1 volta e vediamo che apparirà una finestra di azione 


8- Selezioniamo l'azione che avevamo creato: "luce sala accendi" e premiamo la spunta di salvataggio.


 IN 3g DOVREMO PRIMA ACCOPPIARE SMARTPHONE E TABLET

Apriamo Autoremote sullo smartphone e sul tablet ed accoppiamoli, scrivendo il codice del tablet all'interno dei "Registered devices" dello smartphone (icona in basso a sinistra a forma di smartphone) 

Il codice da prelevare  (dopo htpp://goo.gl/) in questo caso è U924kz. Si deve copiare quello del tablet!


Ora sullo smartphone premere l'icona dei devices ed il più in basso a sinistra: aggiungere il codice.



3G: BYPASS DAL CELLULARE AL TABLET

Tramite il wifi lo schema era il seguente:

Profilo con Plugin AutoVoice --> Azione con Plugin RMplugin



Adesso il sistema lavorerà cosi

Smartphone 
Profilo con Plugin AutoVoice --> Azione con Autoremote

Tablet
Profilo con Plugin Autoremote --> Azione con Plugin RMplugin


CONFIGURARE AUTOREMOTE SULLO SMARTPHONE PER RF E IF
1- Selezionare una nuova azione "luci sala" e nominarla
2- Selezionare il plugin AutoRemote
3- Selezionare "message"
4- Cliccare su Configurazione
5- Inserire il messaggio, tipo "luci sala on"
6- Tornare 3 volte indietro sulla schermata principale
7- Creare poi il profilo desiderato tramite Autovoice (come visto in precedenza) ed associarlo all'azione





CONFIGURARE AUTOREMOTE SUL TABLET PER RF E IR
1- Selezionare una nuova azione "luci sala" e configurarla con RMPlugin (come visto in precedenza)
2- Creare il profilo con plugin AutoRemote: segno +, Stato, Plugin, AutoRemote, Configurazione
3- Selezionare Event Behavior
4- Premere messare filter ed inserire il nome esatto del punto 5 della fase precedente: "luci sala on"
5- Selezionare Exact message
6- Tornare indietro 2 volte e selezionare l'azione "luci sala"



Lo smartphone con il comando vocale invierà il messaggio "luci sala on". Il tablet lo legge ed attiva l'azione


CONFIGURARE LO SMARTPHONE CON WEMO MANAGER E USARE L'AZIONE "INTENT"
Su smartphone le impostazioni sono le stesse
Sul tablet si modifica l'azione (invece che usare RM plugin), usando un "intent"

1- Istallare sul Tablet Wemo manager, aprirlo ed attivare il web server
2- procedere al riconoscimento delle periferiche
3- creare Il widget wemo server e tenerlo attivo


4- creare l'azione "intent": basta scrivere "int" ed appare nella scelta rapida "invia intent"


5- Dall'App wemo manager si copiano  i dati "ON" o "OFF" e si inseriscono nel campo "azione"




6- Dall'App wemo manager si copia il dato "UDN" e va copiato nel campo "extra" fatta precedere dalla scritta maiuscola UDN:

        Quindi UDN:XXXXXXXXXX        (tra UDN: e il codice non ci devono essere spazi)




7- Tornare indietro ed associare all'azione il comando desiderato

Vediamo ora come fare ad ottenere i dati "on" "off" e "UDN" dall 'app wemo manager

1- Clicchiamo sulla periferica che desideriamo comandare e selezioniamo "intent"
2- qui appaiono i vari "on" "off" e UDN. 
3- Basta cliccarci sopra ed automaticamente il codice viene copiato




Video tutorial






Fotovoltaico monitorare consumi e produzione





Come monitorare il fotovoltatico? Come avere un grafico che ci fa vedere sul momento consumi e produzione? Il problema sorge subito dopo l'istallazione, anche per i sistemi dotati di connessione wifi e server di rete. 

Per avere tutto sotto controllo abbiamo bisogno di:
1- Efergy Elite Classic: circa 50 euro
2- Engage HUB solo: circa 90 euro
3- Un tablet IOS anche datato
4- L'app SPLIT
Istallare un efergy Elite classic  comporta il monitoraggio del consumo, visualizzato sul suo schermo. Al sistema di base aggiungere un Engage HUB solo, un terminale connesso al modem tramite Ethernet che invia i dati al server Efergy. 

Risultati immagini per efergy hub solo
Andiamo quindi al server https://engage.efergy.com ed abbiamo sotto controllo produzione a consumi via internet da qualsiasi postazione



Ecco quindi un esempio di come appaiono i consumi ed il grafico della giornata. In verde scuro i consumi, in verde chiaro la produzione dell'impianto. 



Purtroppo sia l'app per android/iphone sia il sito del PC visualizzano real time solo i consumi o la produzione  (cliccando rispettivamente sul tasto corrispondente)

A questo punto sul Tablet scaricare e installare l'App SPLIT che permette di aprire 2 pagine web contemporaneamente. Una volta istallate si salvano le pagine con l'indirizzo del server ed ad ogni accensione vengono caricate automaticamente














Post più popolari

Elenco blog consigliati

Contattami

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email