Overclock Intel Core 2 quad


Guida all'overclock su Sistemi Intel Core 2 Duo - Core 2 Quad

Con il termine "overclock" si intende la pratica di far lavorare i componenti hardware sopra le specifiche dettate dai produttori, al fine di ottenere prestazioni superiori.

L'overclock della CPU

La CPU è il nocciolo del sistema, ciò che più spesso viene overcloccato per ottenere prestazioni superiori. L'overclock della CPU spesso aumenta anche le prestazioni grafiche di un PC, perchè rende il processore in grado di inviare una maggiore quantità di dati alla GPU.

Le dimensioni degli Intel Core 2 Duo o Core 2 Quad sono di circa 9 centimetri quadrati. Ciò comporta che in questa superfice irrisoria viene prodotta una quantità di calore crescente al crescere della percentuale di overclock, calore che deve essere allontanato velocemente ed efficientemente vista la superficie. Per questo, oltre certe soglie, è necessario passare al liquido, poi al ghiaccio secco ed infine all'azoto liquido. 
In questa guida tuttavia verrà esposto come ottenere un overclock stabile in daily, con un raffredamento ad aria.

La frequenza di una CPU è composta da:
FSB Interno x moltiplicatore

L'FSB esterno, invece, è l'FSB Quad-Pumped Intel con il quale la CPU comunica con i moduli delle RAM. Ad esempio le CPU con FSB interno 266 avranno FSB esterno 1066, quelle con FSB interno 333 Mhz avranno FSB esterno 1333 Mhz e così via.
La scelta della scheda madre e della CPU deve proprio tenere conto di questo importante parametro.
  
All'innalzarsi della frequenza della CPU essa richiederà sempre maggiore voltaggio e ciò comporterà la necessità di alzare il Vcore per ottenere stabilità.

Innalzando il Vcore ed aumentando il consumo di energia da parte della CPU si genererà un aumento anche del calore da dissipare.

Per questo, sconsiglio con un raffredamento ad aria di andare sopra gli 1,35 V per le CPU a 45nm e sopra gli 1,40\1,45 V per le CPU a 65 nm. 

    L'overclock sui Core 2 Duo e sui Core 2 Quad

    L'overclock ed i Core 2 Duo - Core 2 Quad sono ormai diventati un tutt'uno. Essi salgono molto facilmente e permettono di raggiungere ottime frequenze anche ad aria.  Ciò che caratterizza l'overclock di queste CPU è che il moltiplicatore è bloccato verso l'alto: Ad esempio un E6300 ha un moltiplicatore bloccato verso l'alto a 7x. Ciò significa che potremo abbassare il moltiplicatore sotto i 7x, ma non superare questa soglia.

    Intel ha utilizzato, infatti, questo parametro per suddividere le CPU della stessa serie nelle varie fasce di prezzo.

    Nell'overclock, quindi, bisogna agire esclusivamente sull'FSB o, al massimo, sul moltiplicatore verso il basso.

    Intel ha creato anche una serie Core 2 Extreme con moltiplicatore sbloccato. Sicuramente, però, i prezzi di questa serie sono estrememante elevati. Di conseguenza, toccherà agire sul FSB 
    Descrizione: http://www.pcsilenzioso.it/forum/images/smilies/figo.gif.

    Per visualizzare i miglioramenti 
    useremo CPU-Z.
    Differenze tra CPU a 45nm e a 65nm

    Le CPU a 45nm hanno una dimensione ed una spaziatura dei transistor inferiore rispetto a quelle a 65nm, ovvero un processo produttivo più “preciso”, elettronicamente parlando.

    Le CPU a 45nm produrranno meno calore, consumeranno meno e saliranno meglio in overclock, ma sono molto più sensibili ai voltaggi!
    Esse generano un calore sempre maggiore allontanandoci dalle specifiche e soprattutto sono molto più soggette al deterioramento.

    Se con un Q6600 si stava a 3,6 Ghz con 1,45 V con un deterioramento molto lento, applicare questo voltaggio su un E8600 per toccare i 4,8 Ghz corrisponde ad un processo di deterioramento molto più rapido!

    Questo deterioramento che si manifesterà in:
    • Incapacità della CPU di mantenere stabilmente una frequenza con lo stesso Vcore nel tempo. Ad esempio, tenendo un E8600 a 5 Ghz con 1,45\1,5 V di Vcore comporterà in archi di tempo relativamente brevi la necessità di un voltaggio sempre maggiore.
    Le caratteristiche della scheda madre: Chipset Intel

    Per l'overclock di una CPU Intel consiglio vivamente l'uso di una scheda madre con Chipset Intel, preferiti tra tutti l'X38 o l'X48. Nota importante per le schede madri con Chipset Intel sono gli "FSB Strap" che esse permettono di impostare, da cui dipendono i divisori.
    I divisori non sono altro che dei rapporti, dei rapporti che ci dicono proprio che rapporto aritmetico c'è tra l'FSB interno del processore e la frequenza I/O delle RAM. 

    Bisogna in questo caso tenere conto di 3 elementi:
    • Le RAM DDR2 o DDR3 possiedono un loro clock interno. Questo clock interno ci fornisce la frequenza I/O delle RAM moltiplicandolo per 2 (nel caso le memorie sono DDR2) o per 4 (nel caso le memorie sono DDR3)
    • La frequenza I/O moltiplicata per 2 ci dà la frequenza effettiva dei moduli, siano essi DDR2 o DDR3
    • Le RAM DDR3 possono di conseguenza ottenere frequenze I/O e frequenze operative più elevate.
    I divisori sono il rapporto tra:
    FSB interno della CPU : Frequenza I/O delle RAM

    Il divisore dipende nei chipset Intel di ultima generazione dal "FSB Strap to Northbridge" selezionato.

    Un chipset Intel X48, ad esempio, presenta quattro possibili strap:
    • 200 Mhz. Ad esso corrispondono i divisori 3:5 e 1:2
    • 266 Mhz. Ad esso corrispondono i divisori 4:5 - 2:3 - 1:2
    • 333 Mhz. Ad esso corrispondono i divisori 1:1 - 5:6 - 5:8
    • 400 Mhz. Ad esso corrispondono i divisori 1:1 - 3:4
    Ad esempio, con i vari strap, otteniamo (impostando l'FSB della CPU a 266 Mhz):
    • Strap 200 Mhz: DRAM Frequency 887 Mhz - 1064 Mhz
    • Strap 266 Mhz: DRAM Frequency 667 Mhz - 800 Mhz - 1066 Mhz
    • Strap 333 Mhz: DRAM Frequency 533 Mhz - 639 Mhz - 852 Mhz
    • Strap 400 Mhz: DRAM Frequency 532 Mhz - 709 Mhz
    • Strap AUTO: Tutti i precedenti valori.

    •  Overclock!


    Ricordo che ogni parametro lasciato su AUTO sarà impostato dalla scheda madre.

    Passaggio da E6400 a Q9400
    Da 2 a 4 core, cache L2 da 2 a 6 mb, frequenza di partenza da 2,16 a 2,66 Ghz


     
      Primo passo: default 2.6 Ghz

      FSB impostato da Bios: 333 Mhz
      Moltiplicatore impostato da Bios: 8x
      DRAM Frequency da Bios: 666 Mhz
      Frequenza Effettiva: 2,66 Ghz

      Secondo passo: 3,2 Ghz


      FSB impostato da Bios: 400 Mhz
      Moltiplicatore impostato da Bios: 8x
      DRAM Frequency da Bios: 800 Mhz
      Frequenza Effettiva: 3,2 Ghz
      .......................................................

      Terzo passo:  Ghz


      FSB impostato da Bios: 400 Mhz
      Moltiplicatore impostato da Bios: 8x
      DRAM Frequency da Bios:  Mhz
      Frequenza Effettiva: Ghz
      Arrivo: Ghz


      FSB impostato da Bios: 490 Mhz
      Moltiplicatore impostato da Bios: 8x
      DRAM Frequency da Bios:  Mhz
      Frequenza Effettiva:  Ghz

      Post più popolari

      Elenco blog consigliati

      Contattami

      Nome

      Email *

      Messaggio *

      Follow by Email